Eccellenze alimentari

Così tante da non sapere da quali incominciare a descriverle. Guareschi, pur avendo vissuto diversi anni lontano dalla sua amata bassa, non recise mai il cordone ombelicale che lo legava alla terra natia. A testimonianza di questo le descrizioni dei luoghi dove si ambientano i suoi romanzi che corrispondono ai dintorni di Fontanelle, il paese dello scrittore. Guareschi profondamente legato al mondo contadino, decise di dare un suo personale contributo alla comunità acquistando appena avutane la possibilità, dei poderi per far lavorare i mezzadri, che in quel tempo si trovavano a lottare per avere riconosciuti i loro diritti.
Lo scrittore emiliano trattò questi temi diverse volte ed in particolare nel “Don Camillo”,opera nella quale narrò la storia realmente accaduta dello sciopero dei mungitori nelle stalle ove vi era la produzione del latte per il Parmigiano Reggiano.